Home » A Milano l’office design arreda un appartamento

A Milano l’office design arreda un appartamento

by adminlas

Il nostro mondo è l’ufficio, ma da sempre esploriamo nuovi modi di affrontare il design: per questo abbiamo accolto con entusiasmo, fin dal workshop in Domus Academy, l’opportunità di sperimentare i nostri prodotti in ambito nuovo, e in particolare proprio il prodotto su cui si fonda il carattere di questo appartamento, le pareti in vetro.
La parete divisoria Mood M2, con doppio vetro stratificato e porte anch’esse con doppio vetro, permette di raggiungere alte prestazioni di isolamento acustico con il minimo ingombro di 4 cm di alluminio: lo spazio non ha quindi più confini visivi e ciò consente di sfruttare al massimo l’illuminazione naturale che arriva nell’appartamento dall’esterno.

Il progetto della Casa di Vetro è nato grazie alla collaborazione tra la Domus Academy, la scuola milanese di formazione post universitaria in design e architettura e la società d’ingegneria MM Spa.
Ad affiancare queste due realtà, il prestigioso studio Barreca e La Varra.

IL WORKSHOP
L’idea nasce dalla collaborazione tra la Domus Academy e l’architetto Gianandrea Barreca, docente al Master in Urban Vision and Architectural Design.
Alla base di tutto c’è il workshop “Design of Spaces II” che ha coinvolto studenti internazionali in un lavoro di riconfigurazione del layout di un appartamento di edilizia popolare attraverso elementi generalmente impiegati nell’office design.
Gli studenti hanno proposto idee interessanti e innovative, con lo scopo di creare ambienti più spaziosi grazie al minor spessore degli elementi vetrati rispetto ai tramezzi tradizionali, facendo filtrare la luce naturale all’interno, con la possibilità di ampliare e ridurre gli spazi, di collegarli e separarli secondo necessità o stati d’animo.

IL PROGETTO
Le idee si sono concentrate all’interno di un alloggio popolare di Milano: un trilocale di 80 mq, al settimo piano di un immobile con tre esposizioni, gestito da MM Spa in via delle Forze Armate 181.
L’alloggio è stato riconfigurato grazie all’utilizzo di elementi solitamente impiegati nell’arredo per ufficio.
Il progetto ha previsto la rimozione quasi totale dei muri interni esistenti e la loro sostituzione con pareti vetrate trasparenti Las, opacizzate tramite elementi oscuranti di diverse tipologie.

ILLUMINAZIONE
Protagonista indiscussa del progetto: la luce naturale, presente in ogni ambiente e capace di trasformare la casa quasi in uno scenario teatrale con la presenza di tende che, secondo necessità, si possono spostare, aprire, chiudere, come fossero sipari e la quotidianità fosse messa in scena con diversi gradi di riservatezza.

SPONSOR
La realizzazione del progetto è stata possibile grazie al contributo di aziende come Las che ha fornito le pareti in vetro e Bandalux Italia gli elementi oscuranti.
Questa esperienza si è inserita perfettamente nella rilettura in chiave moderna che sta operando Las delle Pareti Mobili: quale elemento compositivo imprescindibile della progettazione, sta vivendo un momento di passaggio, trasformandosi da sistema per creare privacy a soluzione multifunzionale con nuove possibilità compositive.
La parete deve potersi modificare e anche smaterializzare, per potersi adattare a diverse funzioni.
Qui tutti i dettagli del progetto:
Condivisione link: http://barrecaelavarra.it/progetti/la-casa-vetro/.

Potrebbe interessarti